giovedì 11 luglio 2013

Brioches da granita e gelato ( siciliane e calabresi - "Brioches col tuppo" )


Brioches da granita e gelato - www.matrimonioincucina.com
...per un siciliano, un calabrese o tutti quelli che per viaggio o vacanza hanno avuto il piacere di assaggiare questa meraviglia culinaria, dire brioche con gelato, oppure granita con brioche, significa rievocare variopinte colazioni con granite di more, frutti di bosco, fragola, anguria, oppure gelato, da mangiare con questo "panino", così come lo chiama chi, non essendo del posto, lo vede per la prima volta. Ormai, un pò dovunque si riesce a trovarle, ma ritrovare il profumo, la consistenza, il sapore della propria pasticceria di riferimento, diventa la vera sfida,  nell'accingersi a prepararsele in casa. 
E così, esistono tantissime varianti, simili, ma diverse, più o meno gialle o bianche, con o senza zafferano, con burro o con strutto...da preparare con metodo diretto o indiretto ( cioè utilizzando poolish - biga che sono pre-impasti a base di acqua, farina molto proteica e lievito...) ... in questa versione, ho scelto una versione molto profumata, fatta  di aromi naturali perchè non amo gli aromi chimici...e quindi, una briochina in cui trovare tutto il Mediterraneo ed oltre...buccia di arancia, limone, stecca di vaniglia...Marsala...
Buona colazione, merenda o cena a tutti!!!






Dosi per 9- 11 brioches

Ingredienti:

- 500 gr di farina Manitoba  
- 25 gr di lievito fresco 
- 80 gr di zucchero
- 100 ml di latte 
- 10 gr di miele ( arancia oppure acacia)
- scorza grattugiata di un'arancia 
- scorza grattugiata di un limone 
- semi di mezza bacca di vaniglia
- 10 ml di Marsala
- 3 uova 
- 140 gr di burro fuso freddo
- 9 gr di sale
- 1 tuorlo e un pò di latte o panna per la copertura



Brioches da granita e gelato - www.matrimonioincucina.com












Preparazione:

Le brioches si possono preparare con i diversi strumenti che impastano ( planetarie, bimby, macchina del pane) oppure a mano.

In ogni caso, come in tutte le ricette, la qualità delle materie prime impiegate, garantirà risultati eccellenti.

Per prima cosa, fare sciogliere il burro in un pentolino a fuoco basso.
Lasciarlo completamente raffreddare.

Pesare e disporre sul piano di lavoro tutti gli ingredienti.

Sciogliere il cubetto di lievito fresco in un pò di latte tiepido ( prenderlo dalle dose totale della ricetta), aggiungere il miele, mescolare e coprire con un panno umido per circa dieci minuti ( questa operazione serve ad attivare il lievito - si formerà un impastino profumato di lievito, fortemente colloso, da impiegare come segue).


Brioches da granita e gelato - www.matrimonioincucina.com


Io ho usato una planetaria munita di gancio; naturalmente, a mano, si otterrà comunque un risultato ottimale, ma sarà più faticoso perchè l'impasto dovrà lavorare per circa dieci minuti per sviluppare bene la maglia glutinica.

Quindi, mettere in planetaria la farina, la miscela di lievito, miele e latte, azionare a velocità minima, poi  continuare  con l'aggiunta del latte freddo.

Inserire  le uova, una alla volta, lo zucchero, gli aromi (scorza di arancia, limone, vaniglia, Marsala) e il burro ormai freddo. Ho fatto andare sempre alla velocità minima  e ho aggiunto il sale. Sono arrivata quasi a velocità uno, ed ho impastato fino a quando l'impasto si è perfettamente incordato intorno al gancio ( per chi lavorasse a mano, l'impasto, sarà pronto, non appena avrà una bella consistenza piuttosto liscia ed un pò appiccicosa. ) L'impasto finale sarà appiccicoso, ma bisogna resistere e non aggiungere altra farina. 

Aiutarsi con una spatola da cucina, trasferire in una ciotola, coprirlo con un panno umido, e lasciarlo riposare in forno spento, ma con la luce accesa, per circa 40 minuti.


Brioches da granita e gelato - www.matrimonioincucina.com




Trascorsi i 40 minuti, rivestire la leccarda da forno ( o qualunque altra teglia abbastanza larga e capiente) con carta forno.

NON INFARINARE IL PIANO DA LAVORO: la pasta brioche è già unta abbastanza per essere pirlata (cioè lavorata delicatamente sul piano di lavoro con i pollici ed il palmo della mano, per farla passare da una consistenza "squacquerosa" e fluida, ad una consistenza morbida, ma più compatta.)

Munirsi di bilancia:  per una cottura omogenea ed un'uniformità estetica, le brioche dovranno essere simili tra loro; quindi 75-80 gr per la base e 15 gr circa per il bernoccolino-"tuppo".

Procedere con la formazione delle brioches: prelevare la quantità corretta per la base della brioche, fare un cilindretto e ripiegarlo su se stesso per 4-5 volte, e ridurlo in una piccola pallina, a cui, con il pollice, fare una leggera pressione al  centro, per riuscire ad adagiarvi la parte superiore.


Brioches da granita e gelato - www.matrimonioincucina.com

Per il "tuppo", prendere 15 gr di pasta, fare lo stesso un cilindretto, ripiegarlo 4-5 volte, e ridurlo in forma sferica con un piccolo peduncolo, come se fosse un chiodo per aderire meglio alla base e non staccarsi durante la lievitazione e cottura.

Andare avanti così fino all'esaurimento della pasta.

Quando tutte le brioches saranno formate, metterle in forno spento per altre 2 ore di lievitazione ( per chi le volesse preparare la sera prima ed infornare al mattino, in questa fase, può coprire le brioches con della pellicola unta e metterle in frigo tutta la notte, infornando al mattino previa spennellata di tuorlo e latte o panna).



Brioches da granita e gelato - www.matrimonioincucina.com



Al termine della lievitazione, estrarre le brioches dal forno, accenderlo per farlo scaldare a 160° in modalità statica.
Spennellare ogni brioches con del tuorlo leggermente miscelato a qualche cucchiaio di latte.

Quindi, infornare le brioches per 20 minuti: per i primi dieci minuti, a 160° modalità statica, e per il tempo restante, a 180° sempre modalità statica.

Trascorso questo tempo, prima di servire, lasciare intiepidire e poi dare spazio alla creatività: nutella, gelato, marmellate, granita, creme varie!!!

Nota:

Le brioches si possono congelare sia da crude che da cotte.
Si conservano fresche e morbide se chiuse bene in un sacchetto per alimenti. A contatto con l'aria diventano dure e perdono di morbidezza.
Questo  è un impasto base, per cui, con lo stesso impasto, si possono fare trecce, cornetti, ciambelle...



Brioches da granita e gelato - www.matrimonioincucina.com




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie mille per la Tua visita su Matrimonio in Cucina.
Sarò felice di rispondere a commenti, curiosità, domande o semplicemente ai Vostri saluti ^__^