mercoledì 24 settembre 2014

Torta delle rose con crema al burro, uva sultanina e nocciole

Torta delle rose con crema al burro, uva sultanina e nocciole 


...la ricetta della torta delle rose arriva da molto lontano: si narra che  nel XV secolo fu il blasonato dolce delle nozze tra Isabella D'Este e Francesco II di Gonzaga a Mantova!!!
Fino ad oggi sono state fatte tantissime varianti e modifiche a questa golosa brioche fiorita e ripiena. Anche io ho provato tante versioni e devo dire che questa è una delle mie preferite: prevede l'olio nell'impasto e la crema al burro per la farcitura. Mi sono divertita ad arricchirla con  uva sultanina marinata nel rum e granella di nocciole, così ho ottenuto un dolce morbido e molto profumato che si mantiene invitante per tante colazioni!!!



Dosi per uno stampo da 26 cm di diametro ( 8 rose)

400 g di farina bianca di forza
180 g di zucchero
100 g di burro
3 cucchiai di olio di semi di mais
150- 180 ml di latte
un pizzico di sale
3 tuorli
2 albumi
la scorza grattugiata di 1 limone bio
25 g di lievito fresco di birra oppure 7 g d lievito secco
100 g di uva sultanina
2 cucchiai di rum
1 bicchiere di acqua
70 g di granella di nocciole
farina qb per il piano di lavoro



Torta delle rose con crema al burro, uva sultanina e nocciole -www.matrimonioincucina.com

Torta delle rose con crema al burro, uva sultanina e nocciole -www.matrimonioincucina.com


Preparazione



Premessa:

Se si utilizza il lievito fresco di birra ( il panetto da 25 g) sciogliere il lievito in un pò di latte tiepido
 ( massimo 30°) preso dalla dose totale delle ricetta e lasciare lievitare (coprendo) per circa 10 minuti.

Se si utilizza il lievito secco, la polvere potrà essere inserita direttamente nell'impasto senza doverlo sciogliere nel latte. L'importante é  non fare entrare a contatto diretto il sale ed il lievito.
In questo caso ho utilizzato lievito secco.

Sul piano di lavoro o nella planetaria fornita d gancio, aggiungere la farina, i tuorli, lo zucchero e l'olio: impastare lentamente. Aggiungere il lievito, la scorza grattugiata di limone, un pò di latte ( poco per volta)  ed il sale. Impastare delicatamente fino ad ottenere un impasto omogeneo ( se si impasta a mano deve staccarsi dalle dita e si si lavora con la planetaria deve risultare ben incordato, attaccato al gancio e staccato dalle pareti.) Se si è aggiunto troppo latte, aggiungere un pò di farina fino ad ottenere la pasta desiderata.

Torta delle rose con crema al burro, uva sultanina e nocciole -www.matrimonioincucina.com



Trasferire l'impasto in una ciotola, coprire con un panno di cotone inumidito e lasciare riposare in forno spento, con la luce accesa e un bicchiere pieno d'acqua posto accanto al contenitore della pasta.

Attendere un'ora.

Intanto che la pasta lievita preparare il ripieno: sciacquare l'uva sultanina, trasferire in un piatto fondo con un bicchiere di acqua e rum. Lasciare marinare fino al momento di farcire.

Mescolare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema.

Trascorso il tempo della lievitazione, infarinare il piano di lavoro per appoggiare la pasta, fare quattro pieghe di impasto partendo dall'esterno per arrivare all'interno, quindi stendere con un mattarello, formando uno spessore di circa un cm.

Spalmare delicatamente la crema al burro sulla superficie del rettangolo di pasta, strizzare bene l'uva sultanina e distribuire a sua volta insieme con la granella di nocciole.

Arrotolare la pasta creando un rotolo. Tagliare in otto parti il cilindro ottenuto,  distribuire
 in sezione, quindi dal lato in cui si vedono i giri di pasta)  in una teglia rivestita di carta forno (ben distanziati  perchè cresceranno durante l'ultima lievitazione).

Torta delle rose con crema al burro, uva sultanina e nocciole -www.matrimonioincucina.com

Coprire a campana con un altro contenitore profondo  adagiato sopra e lasciare lievitare ancora per un'ora e mezza in forno spento.

Trascorso il tempo, estrarre dal forno mantenendo la copertura a campana, accendere il forno a 180° in modalità statica e non appena il forno sarà caldo, infornare per circa mezz'ora ( se si dovesse scurire troppo durante la cottura, basterà mettere sopra un foglio di alluminio).

Una volta pronta, lasciare intiepidire e spolverare d zucchero a velo, quindi servire.
Conservare coperta ermeticamente per evitare che si asciughi.


Torta delle rose con crema al burro, uva sultanina e nocciole -www.matrimonioincucina.com







39 commenti:

  1. L'ho fatta qualche tempo fa, ma nella ricetta che avevo mancava l'uva sultanina e le noccioline!!

    E comunque buonissima lo stesso però la prossima volta l'uvetta ce la metto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deb! Fai il ripieno come ti piace di più. Se ci metti marmellata oppure crema alle nocciole per esempio, ti viene praticamente un cornetto :-)

      Elimina
  2. ma io a dire il vero non la mangerei solo a colazione!!! io ne mangerei un pezzetto pure adesso ad esempio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in effetti con il caffettino delle due ha il suo perchè ;-)

      Elimina
  3. l'uva sultanina mi manda fuori di testa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai Cri!Non ti resta che provarla allora ^_^

      Elimina
  4. A me l'uva sultanina non piace ma la tua torta ha un aspetto invitante e il post è bellissimo
    Emi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che carina!!! Grazie Emi!!! Dentro questa brioche rosata puoi metterci quello che più ti piace...frutta fresca, frutta secca, composte, crema...falla a seconda dei tuoi gusti, sono sicura che ti verrà buonissima ^_^

      Elimina
  5. Buona! Ma è la ricetta della "torta di rose" che si fa con il Bimby?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana non lo so se è quella del Bimby perchè io non ce l'ho e per impastare di solito uso la planetaria oppure faccio a mano. Tante amiche so che fanno l'impasto con il Bimby, si trovano molto bene, ma non ti so dire se sia una ricetta simile...

      Elimina
  6. E' bellissima!!! L'aspetto è invitante davvero, ora non so il gusto ma scommetterei che è anche molto buona!!!
    Un sorriso
    Anna

    RispondiElimina
  7. foto e descrizione gia' bastano a far venire l'acquolina in bocca!!!!brava!

    RispondiElimina
  8. ok, salvata tra i preferiti, è sicuramente da fare :-))

    RispondiElimina
  9. Un attentato alla linea, ma da provare sicuramente!!Grazie!!

    RispondiElimina
  10. CIao!!! ma tu non metti quindi il burro nell'impasto?
    la ricetta che ho io prevede burro anche nell'impasto, e poi crema di burro..
    viene comunque morbida ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, anche io ho diverse ricette della torta delle rose con il burro. La ricetta originale lo prevede come tutti i pan brioche. A me è piaciuta questa versione perchè hai sia i grassi vegetali con l'olio, sia quelli animali con il burro della crema del ripieno. Mi fa stare un pò di più con la coscienza apposto. Viene molto morbida comunque. Il giorno successivo, prima di mangiarne una fetta, l'ho scaldata al grill ed era morbida come una brioche appena sfornata. Se ti capita di provarla, fammi sapere cosa ne pensi..:-) bacione

      Elimina
  11. deve essere buonissima... oddio, a me l'uva sultanina non piace molto. Però da provare sicuramente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Imma, puoi sostituire l'uvetta con quello che più ti piace ^_^

      Elimina
  12. la torta delle rose è un dolce che preparo spesso riempiendola il più delle volte con la marmellata. Ma mi piace scoprire nuovi sapori e penso che la prossima volta te la copierò.

    RispondiElimina
  13. Mamma mia! Questa la devo proprio provare.

    RispondiElimina
  14. Anche io l'ho fatto qualche tempo fa, ma senza nocciole e uvetta. Non ricordo, forse ho messo la nutella, e in un'altra versione con prosciutto, quindi salato.
    Però devo provare anche questa versione!
    Tu cuoca, io...lasciamo perdere.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah Barbara!i tuoi commenti mi fanno morire dalle risate! Secondo me sei piu'brava di come dici ai fornelli:-)

      Elimina
  15. Anche questo non é un dolce sbrigativo, ma é uno di quelli che ho in mente di fare da un sacco di tempo e sono certa che lo farò perché é troooooppo bello! E deve essere pure tanto buono. Prometto che l'assaggio appena e poi lo lascio tutto a chi so io, però sono troppo curiosa di provarlo. A te mi sembra sia venuto un gran bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria!Quando farai la torte delle rose magia la tua rosellina per colazione, ti darà gioia, energia e positività ^_^ il resto, se sei a dieta, distribuiscilo in casa per non incorrere in tentazioni :-) bacione

      Elimina
  16. Fantastica! Complimenti anche per le foto, molto belle. Io non vado forte con i lievitati, mi intimoriscono... però un giorno chissà!
    Vanessa | Tra zucchero e vaniglia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che carina!!!Grazie Vanessa!!!Troppo troppo buona!!!

      Elimina
  17. aspetto invitante ...ci credi che ho l'acquolina in bocca. brava e mi segno la ricetta.
    un saluto e grazie per la tua visita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Barbara!!!! Tanto carina e gentile!!!!

      Elimina
  18. E' il genere di dolci per cui impazzisco ^_^ Ha un aspetto delizioso e credo che rischierei seriamente di mangiarla tutta da sola :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aahahahahahhaha, come ti capisco!!!!Grazie infinite e un bacione. A presto.

      Elimina

Grazie mille per la Tua visita su Matrimonio in Cucina.
Sarò felice di rispondere a commenti, curiosità, domande o semplicemente ai Vostri saluti ^__^