sabato 6 giugno 2015

Tartufini di ricotta e carote

blogger, foodbloger, foodie, bio, km0



...questa ricetta arriva dalla piccola collaborazione con Dalani che in occasione dell'estate, propone i 10 ingredienti che tutti dovremmo utilizzare perchè ci assicurano vitamine, sali minerali e allegria durante le calde ed afose giornate della bella stagione.
Io ho pensato alle carote per un fresco dolcetto per un fine pasto goloso. 
I tartufini che ho preparato si preparano davvero in pochissimi minuti, senza cottura, ma solo con buoni e sani ingredienti. Di seguito la ricetta. Buona dolce pausa a tutti!!!




Cate m, Blogger



Ingredienti:

dosi per una decina di tartufini ( li ho fatti delle dimensioni di una pallina da ping pong )

 250 ricotta vaccina bio di buona qualitò
150 g di carote lesse 
50 g  di mandorle con la pellicina 
150 g di granella di nocciole
i semi di una bacca di vaniglia
la buccia di un limone bio
4 cucchiai di crusca intgrale di avena + 1 cucchiaio per l'esterno
1 cucchiaio di miele millefiori
1 cucchiaino di zucchero di canna



Cate M foodblogger


Preparazione


Spuntare le carote, pelarle con un coltello oppure un pelapatate e metterle a bollire in una pentola con poca acqua per una ventina di minuti.
Scolarle una volta cotte, ridurre in purea con una forchetta ed un passino e lasciare raffreddare.
( la purea di carote deve essere fredda, per cui questa operazione si può fare anche un giorno prima avendo cura di far scolare bene le carote in modo che risultino ben asciutte).

Mescolare in una ciotola, la ricotta, la purea di carote, le mandorle sminuzzate, 4 cucchiai di crusca di avena, la buccia grattuggiata di un limone bio, il miele e i semi della bacca di vaniglia ( si ottengono incidendo per il senso della lunghezza la bacca ed estraendo il suo interno con la punta di un coltello) .
In un piattino fondo mescolare le nocciole, un cucchiaio di crusca e lo zucchero di canna.

Ottenere delle piccole palline e far ruotare nel piattino con le nocciole.
Disporre su un vassoio e lasciare in frigo qualche ora prima di servire.

Ideali per la merenda dei bimbi oppure il fine pasto degli adulti che possono accompagnarli anche con un bicchierino di vino passito.

Conservare in frigorifero per massimo due giorni.

Cate M; foodblogger



9 commenti:

  1. Oddio ma sono bellissiimissiismiiii!!!!!!!!!!!! e originali!!! li voglio provare!!! :)))

    RispondiElimina
  2. Buoni buoni. ...mi sembra già di assaporarli. .......una presentazione molto chic! ! ! ! ! ! ! ! ! !

    RispondiElimina
  3. Buoni buoni. ...mi sembra già di assaporarli. .......una presentazione molto chic! ! ! ! ! ! ! ! ! !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie infinite e benvenuto/a sul mio blog.

      Elimina
  4. Continua a scrivere , le tue ricette sono belle t utilissime per chi come me è appassionata di cucina.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Valentina. Benvenuta sul blog. Un bacione.

      Elimina
  5. La scelta della qualità è alla base di ogni acquisto intelligente. Scegli anche tu il miele millefiori. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NDQ0MjY3NCwwMTAwMDAxMixtaWVsZS1taWxsZWZpb3JpLTIxMS5odG1sLDIwMTYwNjI1LG9r

    RispondiElimina

Grazie mille per la Tua visita su Matrimonio in Cucina.
Sarò felice di rispondere a commenti, curiosità, domande o semplicemente ai Vostri saluti ^__^